.
Annunci online

 
simonespiga 
militanza, comunità, volontariato, ambiente...
<%if foto<>"0" then%>
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Associazionismo - Volontariato - Notizie*****
Fare Verde
Fare Verde Cagliari
Unione Generale del Lavoro
Zeta Zero Alfa
NoReporter
Massimiliano Bonu
Fondazione Julius Evola
Alain De Benoist
Polaris
Novopress
Comunità Popoli
No al Calcio Moderno
I miei Amici Blogger *****
nonsolorossi
Michele Pisano Blog
Enzo Cumpostu
MaraLai
Ceciliaraba
Steppenwolf
Alessandro Serra Blog


LINK DELLA DESTRA SOCIALE
Gianni Alemanno
Destra Sociale
Roberta Angelilli
Area - la rivista
Area - Ass. Cult.
Fondazione Nuova Italia
Identitario
Sardegna Non Conforme
Settembre Nero
Terra di Mezzo - Crotone
Luigi Curci
Militanti Per la Vita
Le Cose da Dire
Frodo Baggins - Un Hobbit Controcorrente
Gianmario non conforme
Oronzo Cilli
Area Sabaudia
Antonio Pasquini
Luca Caremi
Destra Sociale Sabaudia
Carlo Fidanza
Francesco Sallustio Taranto
AltraDestra
Fedalmor
Gianmichele Nonne - Consigliere Comunale An Dorgali (NU)
  cerca

  


  ISCRIVETEVI ALLA
  Newsletter.it - Arretrati




















 

Diario | URLIAMOLO !!! | Appuntamenti | Con simpatia... | Quelli che il Blog... | Parcheggio Via Manzoni | Elezioni Sardegna 2005 | Abolire il 25 Aprile? | Solidarietà al Foro | Referendum 12/13 Giugno | Autodeterminazione dei popoli | Comitato per la scelta del Sindaco di Cagliari | Coordinamento Nazionale MUTUO SOCIALE | Strage di Bologna, vogliamo la verità! | Ascolta la nostra musica | Circoscrizione N°4 | Precariato ...ora basta! | Ultras...discutiamone | Giù le mani dalla Colonia Dux | TITTI LIBERO | Allarme sbarchi in Sardegna | Partito Unico, discutiamone... | No al termovalorizzatore di Ottana (NU) | No al signoraggio ! | Elezioni Politiche 2008 - 13 14 Aprile 2008 | No al Ponte sullo Stretto | Comunali ad Assemini - 15/16 Giugno 2008 | Sardegna - Elezioni Regionali 15/16 Febbraio 2009 | No al Nucleare! | Referendum Regione Sardegna - 5 Ottobre 2008 | Elezioni Europee 6/7 Giugno 2009 | No ai sequestri di persona | Elezioni Regionali 2010 | Elezioni Provinciali in Sardegna - 30/31 Maggio 2010 | Referendum Regionale contro il nucleare in Sardegna | Elezioni Comunali di Cagliari - 15/16 Maggio 2011 | Referendum contro il porcellum | Comitato Sardo Acque Sociali | No al Galsi | Referendum per la Sardegna - 6 Maggio 2012 | No Tav | Referendum per ridurre le indennità dei Parlamentari | Paola Musu Presidente del Consiglio - Elezioni Politiche 24 /25 Febbraio 2013 |
 
Diario
1visite.

21 gennaio 2012

Spiga (An - Fli) : Elezioni Subito in Sardegna


Nei giorni scorsi il sondaggio pubblicato dal Sole 24 Ore evidenziava il crollo del consenso di Ugo Cappellacci, risultando l'ultimo tra i Governatori delle Regioni e qualche giorno prima la Procura di Roma aveva chiesto il rinvio a giudizio per l'inchista sull'eolico che coinvolge Dell'Utri e Verdini, tra le altre cose al Governatore della Sardegna viene contestata la nomina alla carica di direttore generale dell'Arpa Sardegna di Ignazio Farris.  Secondo i Pm la nomina sarebbe avvenuta "in assenza di predeterminazione dei criteri oggettivi da seguirsi nella procedura, senza alcuna valutazione di merito comparativo e senza riguardo agli obiettivi della piena efficienza e del buon andamento della pubblica amministrazione, ma sulla base di un provvedimento arbitrario".
Ieri dentro la sua stessa maggioranza si sono sollevate critiche e la prossima settimana il Consiglio Regionale discuterà dell'esercizio provvisorio perchè non c'è ancora alcuna certezza sulla presentazione della Manovra Finanziara.
L'Alcoa ha annunciato la chiusura di Portovesme e il Ministro Passera non si presenta all'incontro, le O.O.S.S. proclamano sciopero e le Partite Iva sono pronte alla mobilitazione, ma la Giunta Regionale è totalmente assente dalle decisioni che riguardano i sardi.
"La situazione è drammatica e il fatto che il Consiglio Regionale discuta sull'esercizio provvisorio dimostra che è falllimentare la politica di questo pseudo centro destra, la Sardegna ha bisogno di sceltre coraggiose, di idee chiare e di collaborazione tra le categorie sociali, ma questa Giunta è incapace davanti alla drammatica situazione", afferma Simone Spiga, Coordinatore Regionale di Arcipelago Nazionale, movimento aderente a Futuro e Libertà.
"Il 31 gennaio l’assemblea regionale dei quadri e delegati dei settori produttivi di Cgil, Cisl e Uil si ritroveranno  a Nuoro, poi una fiaccolata contro emarginazionazione e la povertà il 10 febbraio a Cagliari, sono queste le prime iniziative delle Organizzazioni Sindacali per chiedere un totale cambio di rotta, ma questo non basterà se non ci sarà nella testa dei Consiglieri Regionali la convinzione che le elezioni anticipate sono l'unica strada per risollevare la Sardegna", denuncia Spiga.
"Arcipelago Nazionale aderirà alla fiaccolata del 10 Febbraio presentata nei giorni scorsi dai Segretari Generali Enzo Costa, Mario Medde e Francesca Ticca ed esorta  il Gruppo Consiliare di Futuro e Libertà in Consiglio Regionale ad uscire immediatamente dalla maggioranza che non rappresenta in alcun modo il volere dei sardi e di aprire urgentemente un tavolo con tutte le forze politiche autonomiste, oltre al Terzo Polo per sfiduciare Cappellacci e costruire un grande progetto identitario per il futuro della Sardegna", conclude Simone Spiga.

29 luglio 2011

Il Golf rischia di essere la nuova speculazione edilizia in Sardegna

E’ in discussione presso il Consiglio Regionale della Sardegna una Legge sul golf in Sardegna, una legge che rischia di diventare il nuove settore di speculazione per pochi a danno dell’ambiente.

“Fare Verde sta seguendo la discussione in atto nel Consiglio Regionale e mentre la Sardegna affonda sotto i colpi di un modello economico devastante, sotto la pressione di Equitalia, i nostri Onorevoli si occupano di una piccolissima minoranza della popolazione e in difesa di interessi specifici e minoritari”, afferma Simone Spiga, Responsabile Regionale di Fare Verde e Dirigente Regionale di Futuro e Libertà.

“Con la scusa del potenziamento del turismo si è scelto un modello di turismo lontano dalle esigenze dei sardi e del suo territorio, dimenticando settori importantissimi e il cross country, la cultura, la natura, la gastronomia, il trekking, ma il Consiglio discute solo e soltanto di golf”…”però ci sono diverse domande che vanno poste alla maggioranza del Consiglio Regionale allargata a Fli, mi chiedo e lo chiedo a tutti, perché la discussione della Legge sul Golf  è stata fatta in Commissione Urbanistica e non in Commissione Turismo? Forse perché la Legge copre altri interessi che riguardano speculazioni edilizie? Magari con la trasformazione di aree agricole a ridosso del mare in grandi cubature? Raccontateci che cosa c’è dietro questa Legge e ditelo ai sardi…”, incalza Spiga.

“Tra le altre cose voglio denunciare il fatto che sia proprio Futuro e Libertà quel Partito che maggiormente sostiene la devastazione del territorio in Sardegna, infatti non possiamo dimenticare che l’On. Matteo Sanna è il Presidente della Commissione Urbanistica che ha di fatto peggiorato la Legge, favorendo logiche speculative”, denuncia Spiga.

“Il rischio è quello che con i premi di volumetrie, si vada verso una nuova speculazione edilizia e per tanto informeremo tutti i sardi su questo nuovo macigno speculativo, con 29 impianti sulle coste e volumetrie in deroga, il tutto dopo il tentativo di imporci radar nelle migliori coste della Sardegna e il rischio di distruggere un bene importantissimo come l’Ospedale Marino (Colonia Dux)”, conclude Spiga.

24 luglio 2011

Si è svolto anche a Cagliari il Congresso Provinciale di Futuro e Libertà

 

Siè svolto anche a Cagliari il Congresso Provinciale di Futuro e Libertà

 

Nellacornice di un pubblico numeroso in un bell’albergo cagliaritano, alla presenza dell’On. Fabio Granata, si è svolto ieri sera il Congresso Provinciale di Fli, un’occasione per discutere e confrontarsi su visioni del “modello Partito” e sull’approccio nei confronti di temi importanti come legalità ed etica pubblica, tutela dell’ambiente, difesa dei cittadini e diritti civili, tutti temi che sono stati parte determinante nel dibattito congressuale.

Infatti, oltre al documento congressuale per l’elezione di Vittorino Erriu a Presidente Provinciale, una importante anima, evocativamente denominata “Area Futurista”, composta da diversi circoli di tutta la provincia, ha posto alcune questioni organizzative e politiche sulla gestione attuale di Fli e sulla necessità di migliorarsi per condividere un percorso che da oggi ci deve vedere uniti e compatti.

Area Futurista non è una corrente, non sarà l’opposizione a nessuno, ha affermato Gianluca Grosso, uno dei tre componenti dell’Assemblea Nazionale di Fli,promotore del documento, sarà uno stimolo per lavorare tutti insieme e infatti gli argomenti posti all’attenzione della platea da parte di questa anima sono stati gli argomenti che hanno contraddistinto tutta la fase del dibattito congressuale.

“Superatala fase di emergenza iniziale, crediamo non sia più rinviabile un’assunzione corale di responsabilità che parta dai vertici locali e che lanci finalmente la presenza di Fli nel territorio, tutto attraverso una maggiore rappresentatività del Partito per tutte le realtà esistenti, dei movimenti, comitati e realtà associative, ma anche attraverso un forum telematico a disposizione dei cittadini sui nominativi dei dirigenti, coordinatori dei circoli ed eletti”, si legge nel documento.

“il bilancio regionale e provinciale del Partito consultabile per gli iscritti, la creazione di un ufficio stampa del Partito e per finire l’adozione del Codice Etico per iscritti e rappresentanti istituzionali, sul divieto di cumuli di cariche”, questi sono stati gli altri punti posti all’attenzione del Congresso.“A seguire abbiamo voluto presentare alcuni ordini del Giorno per designare un percorso politico condiviso”, afferma Simone Spiga, Dirigente Regionale del Partito. “A partire dalla richiesta di costituzione dei Dipartimenti Tematici nella Giunta Provinciale del Partito, con la proposta di creazione delle aree  Propaganda, Enti Locali, Tesseramento, Ufficio Elettorale, Pari Opportunità – Integrazione e Diritti Civili, Cultura e Legalità,Scuola e Università, Turismo e Politiche dello Sport”, prosegue Spiga.

“Abbiamo chiesto che il prossimo Coordinamento promuova, entro il mese di Ottobre, unconvegno sulla truffa del signoraggio bancario e che aderisca alla campagna referendaria contro il sistema elettorale denominato Porcellum, per la sottoscrizione del Codice Etico promosso dall’On. Angela Napoli, le primarie per la selezione dei candidati di Fli a tutti i livelli e per finire la proposta di promuovere azioni e iniziative per sostenere la creazione deiRegistri delle Coppie di Fatto in tutti i Comuni della Provincia di Cagliari”,conclude Spiga.

Tutti Ordini del Giorno approvati all’unanimità e che saranno il trampolino di lancioper Futuro e Libertà nella Provincia di Cagliari.

19 luglio 2011

Cagliari in piazza per Paolo Borsellino

E’partita questa notte anche inSardegna, come nel resto dell’Italia la mobilitazione promossa da GenerazioneFuturo, il movimento giovanile di Futuro e Libertà per la giornata dedicata alricordo di Paolo Borsellino, ucciso 19 anni fa dalla Mafia.

“Questa notte a Cagliari e nell’hinterlandsono stati affissi manifesti raffiguranti la foto di Paolo Borsellino, è statoil primo atto di una giornata di mobilitazione permanente promossa daGenerazione Futuro insieme a Futuro e Libertà”, affermano nella nota LuigiMaria Cosentino, componente dell’Assemblea Nazionale di Fli, Simone Spiga,Dirigente Regionale di Fli  e CarolaPiga, componente della Direzione Nazionale di Generazione Futuro.

“A 19 anni dalla Strage di Via D’Amelioa Palermo, prosegue la nostra mobilitazione per ricordare l’eroica figura diBorsellino e degli agenti uccisi, soprattutto in un momento in cui, troppospesso si creano eroi a misura di processo e mai rappresentativi della ComunitàNazionale, non possiamo dimenticare che per qualcuno Mangano è stato un eroe,mentre per tutti noi, Borsellino, Falcone e tanti altri sono gli esempi dieroismo”, prosegue la nota dei Dirigenti di Fli.

“Questa mattina si svolgerà unvolantinaggio itinerante e la stessa cosa sarà fatta in serata, mentre lagiornata si concluderà con la nostra adesione, senza simboli di partito, allamanifestazione promossa da Sardegna Virtuosa dalle 20.30 a Marina Piccola”…”lanostra adesione senza simboli è la testimonianza che non vogliamostrumentalizzazioni di alcun tipo sulla lotta alla mafia, ma ci auspichiamo chela legalità diventi un valore per tutti i partiti e movimenti”, concludonoSpiga, Cosentino e Piga.

17 aprile 2011

Bocchino a Cagliari

16 aprile 2011

Cagliari, presentate le liste Corsa a nove per il Municipio

E' scaduto a mezzogiorno il termine per la presentazione delle liste in vista delle elezioni comunali del 15 e 16 maggio. Sono 31 le liste presentate a sostegno di nove candidati a sindaco.

Nove candidati a sindaco, quattro donne e cinque uomini, si sfideranno alle prossime elezioni comunali in programma il 15 e 16 maggio prossimi a Cagliari. Allo scadere dei termini - oggi a mezzogiorno - sono state presentate 31 liste: undici appoggiano il candidato del centrodestra Massimo Fantola, otto lo sfidante del centrosinistra Massimo Zedda, tre il candidato di Fli in dissenso con il Pdl, Ignazio Artizzu, quattro l’ex dei Rosso Mori Claudia Zuncheddu e una ciascuna per gli altri aspiranti primi cittadini Michela Melotti (Partito comunista dei lavoratori), Manuela Corda (Cinque Stelle), Ornella Demuru (ProgRes), Gianmario Muggiri (Msi) e Patrizia Serra (Onestà e progresso). La commissione elettorale è al lavoro per verificare (entro domenica sera) eventuali irregolarità nelle liste.

LE LISTE - Ad aprire la lista del Pdl sarà il coordinatore provinciale Edoardo Usai , seguito a ruota dal presidente del Consiglio comunale Sandro Corsini . Al numero 3 l'assessore Giorgio Adamo , al 4 e al 5 i suoi colleghi di giunta Giuseppe Farris e Anselmo Piras . A seguire, in rigoroso ordine alfabetico, i consiglieri comunali uscenti di Forza Italia e An ( Francesco Fiori , Salvatore Floris , Franco Masia , Maria Rita Petrini , Maurizio Porcelli , Stefano Schirru , Alessandro Serra ed Edoardo Tocco ) e le novità. Tra loro sette donne e anche qualche nome conosciuto, come quelli di Pierandrea Lippi Serra e Tonio Melis (che è candidato come presidente della Municipalità di Pirri). In pista anche i Riformatori (confermate tutte le indiscrezioni delle vigilia), mentre nel Patto per Cagliari (la civica di Fantola) non c'è traccia dei promotori Antonello Gregorini e Franco Fozzi .

Nella lista di Sel c'è una sorpresa: Marisa Depau , consigliere uscente del Pd, ha accettato l'offerta del partito di Massimo Zedda, con il quale è candidato anche Giorgio Cugusi , oltre alla giornalista Francesca Fradelloni e alla dipendente regionale Francesca Ghirra .

Con Emanuela Corda (candidata a sindaco per il movimento di Beppe Grillo) c'è anche l'ex calciatore del Cagliari Gianni Roccotelli . Tra le fila della Federazione della sinistra c'è l'ex deputato Elias Vacca , oltre al candidato più giovane: Francesco Farci , 18 anni compiuti a gennaio.

Irs, Sardigna Natzione e Malu Entu hanno presentato una formazione con 40 nomi, provenienti da tutta la Sardegna.

Tra i sostenitori di Claudia Zuncheddu (che ha una sua civica) anche Gavino Sale . Completa anche la lista di Centro giovani (già anticipata nei giorni scorsi) e quella dell'Udc, con i nomi già noti più quello del costruttore Franco Cardia , presidente del neo-promosso Progetto Sant'Elia. Confermate le anticipazioni dei giorni scorsi sull'Idv, mentre con Filippo Petrucci (capolista di Meglio di prima non ci basta) ci saranno altri 29 candidati. Quaranta nomi per Ignazio Artizzu (Fli) e Movimento civico sardo. Con i futuristi anche l'ambientalista Simone Spiga .

23 febbraio 2011

Cagliari. il Circolo Falcone e Borsellino consulta i cittadini su programmi e candidati.

(ASCA) - Cagliari, 23 feb -Giovedì 24 parte la mobilitazione del Circolo di Futuro e LIbertà "Falcone e Borsellino" in vista della competizione elettorale per le comunali di Cagliari.

Candidati e programma: su questi due argomenti il Circolo intende partire dalla condivisione delle scelte, lanciando una consultazione che, con l'allestimento di  banchetti informativi, chiederà ai cittadini di esprimersi sulle priorità del programma e sulla scelta dei candidati.

"Quello che vogliamo è far si che Futuro e Libertà, anche in Sardegna, anche nella città di Cagliari, raccolga la sfida lanciata dal Presidente Fini e si rivolga all’Italia fuori dal Palazzo, ai giovani, ai disoccupati, ai precari, agli anziani dimenticati da un’amministrazione comunale assente, all’associazionismo, ai veri operatori turistici e culturali e a tutte quelle perone scontente e sconfortate dalle solite vecchie logiche clientelari." Così Riccardo Lo Monaco, Presidente del Circolo “Falcone e Borsellino” che prosegue:

"dobbiamo pensare ad ammodernare questa città, renderla veramente a misura d'uomo; dobbiamo  valorizzarne le ricchezze storiche, artistiche e ambientali; dobbiamo salvaguardare i luoghi di aggregazione sociale, anche i chioschetti del Poetto; dobbiamo realizzare delle politiche di sviluppo eco-sostenibile; dobbiamo essere più attenti alle esigenze delle nuove generazioni, così come a quelle degli anziani; dobbiamo rendere questa città un vero polo d’attrazione nel Mediterraneo. Insomma, vogliamo la Cagliari dei cagliaritani e per i cagliaritani,  ma al tempo stesso una città realmente aperta al mondo”.

Gli fa eco Simone Spiga, dirigente dello stesso circolo, che lancia la mobilitazione:

"per questo, giovedì 24 e venerdì 25 saremo per strada, con e tra i cittadini, per chiedere loro quale città vogliono e per renderli partecipi delle scelte che riguardano la cittadinanza tutta ed ogni singolo cittadino in prima persona".

22 novembre 2010

Spiga: “Esco dal Popolo della Libertà, perché non mi sento più rappresentato”

“Venerdì sera si è svolto il Coordinamento Provinciale di Cagliari del Pdl e in questa occasione ho provveduto a presentare due Ordini del Giorno inerenti il futuro del Pdl in Sardegna, ho richieste che il Coordinamento Provinciale si pronunciasse sulle dimissioni del Coordinatore Regionale del Pdl, il Sen. Mariano Delogu, dai Ministri Ignazio La Russa e Sandro Bondi e dall’On. Denis Verdini, in qualità di Coordinatori Nazionali e dal Presidente Ugo Cappellacci in qualità di componente dell’Ufficio di Presidenza del Pdl in relazione al disastroso risultato ottenuto alle ultime Elezioni Provinciali a Cagliari da parte del candidato da loro imposto”, afferma Simone Spiga.“Inoltre ho chiesto le dimissioni di Denis Verdini da Coordinatore Nazionale in relazione alle vicende giudiziarie che lo riguardano, perché ritengo che non può rivestire la carica di Coordinatore Nazionale del maggior Partito italiano, un individuo sul quale pesano, speriamo non veritiere, imputazioni di tale gravità”, incalza Spiga.“La decisione di non far votare i due Ordini del Giorno e la successiva discussione mi hanno portato a prendere questa decisione”…”rassegno le mie immediate dimissioni da componente del Coordinamento Provinciale del Pdl e da Dirigente Nazionale di Azione Giovani, gloriosa organizzazione della Destra Giovanile.“La scelta è stata ragionata negli ultimi giorni con tanti militanti e simpatizzanti che con me faranno la stessa scelta e che saranno a disposizione di un grande movimento che sta nascendo e che vede grandi figure come Fabio Granata, Angela Napoli, Roberto Menia, Alberto Arrighi, Ignazio Artizzu e tanti altri storici esponenti di una visione etica e legalitaria della Politica”, conclude Simone Spiga.

sfoglia
dicembre        febbraio