.
Annunci online

 
simonespiga 
militanza, comunità, volontariato, ambiente...
<%if foto<>"0" then%>
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Associazionismo - Volontariato - Notizie*****
Fare Verde
Fare Verde Cagliari
Unione Generale del Lavoro
Zeta Zero Alfa
NoReporter
Massimiliano Bonu
Fondazione Julius Evola
Alain De Benoist
Polaris
Novopress
Comunità Popoli
No al Calcio Moderno
I miei Amici Blogger *****
nonsolorossi
Michele Pisano Blog
Enzo Cumpostu
MaraLai
Ceciliaraba
Steppenwolf
Alessandro Serra Blog


LINK DELLA DESTRA SOCIALE
Gianni Alemanno
Destra Sociale
Roberta Angelilli
Area - la rivista
Area - Ass. Cult.
Fondazione Nuova Italia
Identitario
Sardegna Non Conforme
Settembre Nero
Terra di Mezzo - Crotone
Luigi Curci
Militanti Per la Vita
Le Cose da Dire
Frodo Baggins - Un Hobbit Controcorrente
Gianmario non conforme
Oronzo Cilli
Area Sabaudia
Antonio Pasquini
Luca Caremi
Destra Sociale Sabaudia
Carlo Fidanza
Francesco Sallustio Taranto
AltraDestra
Fedalmor
Gianmichele Nonne - Consigliere Comunale An Dorgali (NU)
  cerca

  


  ISCRIVETEVI ALLA
  Newsletter.it - Arretrati




















 

Diario | URLIAMOLO !!! | Appuntamenti | Con simpatia... | Quelli che il Blog... | Parcheggio Via Manzoni | Elezioni Sardegna 2005 | Abolire il 25 Aprile? | Solidarietà al Foro | Referendum 12/13 Giugno | Autodeterminazione dei popoli | Comitato per la scelta del Sindaco di Cagliari | Coordinamento Nazionale MUTUO SOCIALE | Strage di Bologna, vogliamo la verità! | Ascolta la nostra musica | Circoscrizione N°4 | Precariato ...ora basta! | Ultras...discutiamone | Giù le mani dalla Colonia Dux | TITTI LIBERO | Allarme sbarchi in Sardegna | Partito Unico, discutiamone... | No al termovalorizzatore di Ottana (NU) | No al signoraggio ! | Elezioni Politiche 2008 - 13 14 Aprile 2008 | No al Ponte sullo Stretto | Comunali ad Assemini - 15/16 Giugno 2008 | Sardegna - Elezioni Regionali 15/16 Febbraio 2009 | No al Nucleare! | Referendum Regione Sardegna - 5 Ottobre 2008 | Elezioni Europee 6/7 Giugno 2009 | No ai sequestri di persona | Elezioni Regionali 2010 | Elezioni Provinciali in Sardegna - 30/31 Maggio 2010 | Referendum Regionale contro il nucleare in Sardegna | Elezioni Comunali di Cagliari - 15/16 Maggio 2011 | Referendum contro il porcellum | Comitato Sardo Acque Sociali | No al Galsi | Referendum per la Sardegna - 6 Maggio 2012 | No Tav | Referendum per ridurre le indennità dei Parlamentari | Paola Musu Presidente del Consiglio - Elezioni Politiche 24 /25 Febbraio 2013 |
 
Diario
1visite.

27 febbraio 2012

Solidarietà ai No Tav e vicinanza alla famiglia Abbà

Luca Abbà, 37 anni, uno dei leader storici del Movimento No Tav, è caduto da un traliccio in Val Susa su cui era salito per manifestare contro l'apertura del cantiere. Le sue condizioni sono gravissime per traumi da caduta e ustioni gravi da folgorazione. E' stato portato in elicottero al Cto di Torino e ora si trova in coma farmacologico. Prima dell'incidente alla radio ha detto: "Gliel'ho fatta sotto il naso un'altra volta". La Procura ha aperto un'inchiesta. Nel frattempo i No Tav hanno bloccato l'A32.

Abbà è salito su un traliccio dell'alta tensione nei pressi della 'baita Clarea' da solo (e non insieme a un'altra decina di manifestanti, come riferito in un primo momento). Dopo essersi arrampicato per 10-15 metri, Abbà ha superato l'area di sicurezza dello stesso traliccio, nonostante i ripetuti inviti rivoltigli dalla Polizia a desistere dall'iniziativa e a mettersi in condizioni di sicurezza. Abbà ha proseguito nella sua protesta ed è poi stato raggiunto da una scarica elettrica ed è caduto al suolo. Poco prima in un collegamento a una radio aveva dichiarato a una radio: "Mi sono arrampicato sul traliccio dopo essere sfuggito ai controlli. La situazione è tranquilla e non vedo violenze. Sono riuscito a svicolare. Mi guardavano attoniti. Gliel'ho fatta sotto il naso un'altra volta". Lo ha detto Luca Abbà in un collegamento a una radio "a dieci metri d'altezza" poco prima di cadere al suolo. "Sono pronto ad appendermi ai fili della corrente se non la smettete", ha anche urlato ai poliziotti. Abbà aveva lanciato l'appello ai No Tav di "venire e fare pressione finché la situazione è gestibile".

I MEDICI - Luca Abbà è in coma farmacologico al Cto di Torino e le sue condizioni sono gravissime. Lo ha spiegato il direttore del Dea del Cto, Maurizio Berardino. Arrivato alle 10:11 al Cto, con un elisoccorso, Abbà è ora ricoverato in pronto soccorso dove i medici lo hanno intubato, sedato e posto in coma farmacologico. In serata probabilmente verrà trasferito in terapia intensiva. "Luca Abbà - ha riferito Berardino - presenta un trauma da precipitazione e un trauma cranico, un focolaio contusivo occipitale, ovvero un livido nel cervello. La sua situazione è grave ma - spiegano i medici - non è ancora chiaramente delineabile in quanto i danni provocati dalla scarica elettrica, probabilmente entrata nel braccio destro e uscita dalla gamba destra, si conosceranno solo nelle prossime ore. Sono state anche diagnosticate lesioni al torace, un pneumotorace al polmone sinistro, una frattura dorsale composta e una contusione renale".

GLI AMICI - Un gruppo di No Tav e di amici di Luca Abbà si sono radunati davanti all'ospedale Cto di Torino, dove il giovane è ricoverato in coma farmacologico. Attendono informazioni sulle condizioni del giovane; alcuni di loro sono arrivati pronti a donare il sangue, ma fonti dell'ospedale hanno reso noto che non ce n'è bisogno. Il prossimo bollettino medico - ha reso noto il Cto - sarà diffuso con una conferenza stampa alle 18 e 30, sempre nella sede del Cto.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. no tav piemonte val di susa

permalink | inviato da simonespiga il 27/2/2012 alle 14:5 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

3 luglio 2011

Domenico Finiguerra dice...

Rientrato a casa dalla Val di Susa, guardo la TV. Si parla solo di scontri. C'erano anche 60 mila persone! Pacifiche, determinate, ma pacifiche. Famiglie, bambini, anziani.
Il TAV e soprattutto l'arroganza di alcuni politici sedicenti moderati, ha esasperato tutti gli abitanti della valle. Quando si costruisce una polveriera ci vuole poco ad accenderla. [Domenico Finiguerra - Sindaco Cassinetta]


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. tav no tav domenico finiguerra

permalink | inviato da simonespiga il 3/7/2011 alle 20:17 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

3 luglio 2011

Aggiornamenti dalla Val Susa

12:16Almeno 10mila lasciano corteo Exilles e si disperdono nei boschi41Almeno 10 mila manifestanti si stanno sparpagliando nei boschi intorno alla Maddalena. Si tratta di coloro che hanno lasciato il corteo principale guidato dagli amministratori e si stanno dirigendo verso la zona rossa controllata dalle forze di polizia


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. val susa no tav

permalink | inviato da simonespiga il 3/7/2011 alle 12:23 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

3 luglio 2011

Aggiornamenti in tempo reale dalla Val di Susa - scontri in atto

12:02Primi scontri tra manifestanti e polizia presso il cantiere40Alcune centinaia di giovani, staccatisi dai cortei, hanno infine raggiunto la zona dell'ecomuseo, nell'area dove ha sede il cantiere della Tav a Chiomonte. Scendendo dai boschi hanno lanciato petardi, forse bombe carta, contro le forze di polizia, che hanno reagito lanciando lacrimogeni


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. chiomonte val susa no tav piemonte

permalink | inviato da simonespiga il 3/7/2011 alle 12:15 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

3 luglio 2011

Aggiornamenti in tempo reale dalla Val di Susa

11:48Applausi No-Tav alla "riconquista" del presidio37I No-Tav applaudono alla "riconquista" della baita nella gola della Maddalena, all'imbocco della Val Clarea, dove prima dello sgombero della polizia era fissato il loro presidio. Ora la coda del corteo da Giaglione sta raggiungendo la baita per una merenda simbolica












11:30Corteo Giaglione raggiunge terreni dove era presidio No-Tav

La testa del corteo di Giaglione ha raggiunto la baita, i terreni dove fino a lunedi scorso, prima dello sgombero da parte della polizia, era fissato il presidio No-Tav


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. no tav piemonte

permalink | inviato da simonespiga il 3/7/2011 alle 11:57 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

3 luglio 2011

Aggiornamenti in tempo reale dalla Val di Susa - prime tensioni

10:52L'autostrada A32 Torino-Bardonecchia chiusa per lancio di sassi24Si apprende che l'autostrada Torino-Bardonecchia è stata chiusa per ragioni di sicurezza, a causa di un lancio di pietre dai boschi che circondano l'arteria


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. sassi piemonte protesta no tav

permalink | inviato da simonespiga il 3/7/2011 alle 10:58 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

3 luglio 2011

Aggiornamenti in tempo reale dalla Val di Susa - prime tensioni

10:45Sale tensione: polizia insegue manifestanti nei boschi23Sale la tensione nel corteo partito da Giaglione. Alla vista del primo cordone della polizia, schierato dietro un jersey lungo il percorso del corteo, alcuni giovani delle frange più radicali del movimento No-Tav hanno imboccato un sentiero strettissimo su per i boschi, per aggirare il blocco, seguito da alcune centinaia di manifestanti. Gli agenti, in tenuta antisommossa, si sono messi al loro inseguimento. Il grosso del corteo, almeno 1500 persone, è invece rimasto sul percorso stabilito

3 luglio 2011

Aggiornamenti in tempo reale dalla Val di Susa

 Il corteo partito di Giaglione sta risalendo attraverso i boschi. L'elicottero che li segue sta volando molto basso.


 Da Chiomonte percorrendo la statale 25. Un serpentone di cui non si vede la testa, almeno 10000 persone, stanno raggiungendo il corteo di Exilles.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. piemonte no tav exilles chiomonte

permalink | inviato da simonespiga il 3/7/2011 alle 10:50 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

3 luglio 2011

Aggiornamenti in tempo reale dalla Val di Susa

10:44Corteo Giaglione prova ad aggirare blocco della polizia22Il corteo da Giaglione, per evitare il blocco della polizia, ha preso i sentieri lungo i monti per superare le forze dell'ordine. I manifestanti hanno imboccato un sentiero ripido che dovrebbe portare oltre al cordone creato dalla polizia


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. no tav piemonte protesta 3 luglio 2011

permalink | inviato da simonespiga il 3/7/2011 alle 10:47 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

3 luglio 2011

Aggiornamenti in tempo reale dalla Val di Susa

10:38Giaglione, anche gruppo francese. Prossimo il contatto con la polizia19Nel corteo c'è un gruppo di francesi solidali con le ragioni dei No Tav. Anche una Tv francese sta seguendo il corteo dalla parte di Giaglione. Fra pochi minuti ci dovrebbe essere il primo contatto con le forze dell'ordine al primo posto di blocco nei boschi. Il corteo è sorvegliato sempre da un elicottero della polizia

10:33In 5mila da Exilles, 1500 da Giaglione. Servizio d'ordine per isolare violenti18Secondo stime istituzionali, sono 1500 le persone in corteo da Giaglione, almeno 5mila quelle partite da Exilles. Si segnala la presenza di gruppi sparsi sulle montagne, probabilmente si tratta delle frange più radicali del movimento. Gli organizzatori della protesta hanno predisposto un servizio d'ordine interno per isolare i violenti


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. no tav piemonte

permalink | inviato da simonespiga il 3/7/2011 alle 10:45 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

3 luglio 2011

Aggiornamenti in tempo reale dalla Val di Susa

10:22Chiusa l'autostrada a32 per motivi di sicurezza16E' stata decisa la chiusura dell'autostrada a32, in entrambe le direzioni di marcia, per motivi di sicurezza.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. no tav piemonte

permalink | inviato da simonespiga il 3/7/2011 alle 10:32 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

3 luglio 2011

Aggiornamenti in tempo reale dalla Val di Susa

10:19Giaglione, consigliere Capella unico amministratore in corteo14L'unico amministratore presente al corteo da Giaglione, che si sta inerpicando attraverso il sentiero "Balcone" verso La Maddalena, è Leonardo Capella consigliere comunale di Meana. I manifestanti intonano cori, il più gettonato è "Giu le mani dalla Valle". In coda continua ad arrivare gente. Sono arrivati due bus

3 luglio 2011

Aggiornamenti in tempo reale dalla Val di Susa

10:07Oltre 2mila da Giaglione: caricatura di Fassino apre corteo13Il corteo della Maddalena da Giaglione si apre con lo striscione "resistere con dignità per resistere con gioia" e con una caricatura del sindaco di Torino, Piero Fassino, con in mano banconote da 500 euro, arnesi da lavoro, un fucile e sulla giacca lo stemma di Confindustria. La testa del corteo ha incrociato la festa di San Giovanni, una frazione di Giaglione, e la marcia dei No Tav è stata rallentata. Ormai le persone in corteo sono oltre 2mila


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. no tav piemonte protesta

permalink | inviato da simonespiga il 3/7/2011 alle 10:17 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

3 luglio 2011

Aggiornamenti in tempo reale dalla Val di Susa

09:57Su corteo Giaglione volteggia elicottero della polizia12Un elicottero della polizia è arrivato sul corteo partito da Giaglione. In coda continuano ad arrivare manifestanti. Attesi ancora dei pullman. La testa è partita lentamente verso il cantiere della Maddalena

09:55Exilles, 23 sindaci con manifestanti e foto di Falcone e Borsellino11Il secondo corteo è in partenza da Exilles, dove si stanno radunando altre migliaia di persone. Con i manifestanti ci sono anche i sindaci dei 23 Comuni della valle che hanno aderito alla manifestazione. In testa al corteo, bambini con palloncini colorati reggono uno striscione con lo slogan "giù le mani dalla val di Susa" e sotto la foto di Falcone e Borsellino


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. no tav piemonte protesta giaglione

permalink | inviato da simonespiga il 3/7/2011 alle 10:2 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

3 luglio 2011

Aggiornamenti in tempo reale dalla Val Susa

09:53Plano: vogliamo interlocutori credibili10"Il miliardo di compensazioni promesse non c'è. Vogliamo interlocutori credibili" afferma ancora Sandro Plano, presidente della comunità montana ed ex sindaco di Susa

09:52Plano: non esiste consenso alla Tav in Val di Susa9"Questa manifestazione - commenta Sandro Plano, presidente della Comunità montana - è il segnale che non esiste tutto questo consenso sbandierato, nella Valle di Susa ci sono migliaia e migliaia di persone contrarie e ci sono i sindaci di 23 Comuni che hanno deliberato la loro contrarietà all'opera"














09:27Perino: la Tav non si farà mai7
"La Tav non si farà mai - dice Alberto Perino, leader del movimento No-Tav - perché non ci sono i soldi, perché non hanno le idee chiare e perché ci siamo noi. L'unica cosa che riescono a fare è aprire cantieri per mangiare i soldi pubblici". Da Exilles il corteo scenderà verso Chiomonte, dove lunedì scorso è stato aperto il cantiere per lo scavo del tunnel esplorativo della Torino-Lione. Lì confluirà anche un'altra marcia in partenza da Giaglione


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. no tav piemonte protesta val susa

permalink | inviato da simonespiga il 3/7/2011 alle 9:56 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

3 luglio 2011

Aggiornamenti in tempo reale dalla Val Susa

Un corteo colorato con i colori dei beni comuni, aperto da famiglie con bambini partirà a breve da Exillias da sotto il forte che presidia la valle. Il corteo, che non sarà l'unico vuol ribadire con forza il No alla TAV dopo lo sgombero del presidio di Chiomonte degli scorsi giorni ad opera delle forse dell'ordine. Tantissime le bandiere dei NO TAV, presenti anche il PRC, il movimento di Beppe Grillo, centri sociali e sindacati di base con una provenienza da tutta Italia. Il corteo si congiungerà con i manifestanti che stanno arrivando in Treno da Torino. 

3 luglio 2011

Aggiornamenti in tempo reale dalla Val Susa

09:09Beppe Grillo alle 13 a Chiomonte 16Beppe Grillo, il comico a capo del movimento "Ciqnue stelle", parteciperà alla giornata di protesta contro l'Alta velocità arrivando a Chiomonte alle 13, a chiusura del corteo

3 luglio 2011

Aggiornamenti in tempo reale dalla Val di Susa

09:08Manifestanti si concentrano anche a Giaglione5Anche a Giaglione, a Sud della Maddalena, si stanno concentrando i manifestanti. Da qui partira' uno dei due cortei, quello con meno gente, qualche migliaio, ma che si annuncia più battagliero e con infiltrazioni dei centri sociali. L'obiettivo e' accerchiare il cantiere attraverso i boschi. A Giaglione arriveranno anche un paio di bus da fuori valle . Si tratta del percorso più duro, attraverso il sentiero "Balcone" che porta direttamente nella gola dove nell'autunno si scavera' la prima discenderia della Tav: un tunnel esplorativo che terminata la linea ferroviaria Torino-Lione servira' come uscita di sicurezza. Quello da Giaglione e' il corteo più difficile, attraverso sentieri e mulattiere nei boschi del cuore della Val di Susa, zone presidiate da centinaia di uomini delle forze dell'ordine pronte e respingere blitz per occupare il cantiere e il sito dello scavo sgomberato lunedì scorso. Gia' pronti degli sbarramenti, ma i No Tav sono pronti a superare le barriere.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. no tav tav val di susa simone spiga

permalink | inviato da simonespiga il 3/7/2011 alle 9:13 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

27 giugno 2011

Alcune ragioni per essere contro la Tav

Nell'esprimere sostegno ai valsusini che in oltre 8 anni vede la popolazione in prima liena contro un opera inutile e costosa, vi segnalo alcuni dei principali motivi per cui ci si deve opporre alla TAV:


 

1. La tratta Torino-Lione è completamente inutile: nella Val Susa esiste già una linea ferroviaria sottoutilizzata, in grado di reggere il traffico richiesto (considerando i tassi di crescita) almeno fino al 2050.


 

2. La linea in costruzione è esclusivamente merci, non si avrebbe alcun vantaggio in termini di tempo per la percorrenza da Torino a Lione. I treni passeggeri comunque continuerebbero a transitare nella linea storica con i tempi di percorrenza attuali.

 

3. Nel tratto montano (e quindi da Torino alla Francia), comunque non sarebbe una tratta ad alta velocità perchè la conformazione del terreno montano non la rende possibile.

 

?4. Il corridoio 5 (tratta Lisbona-Kiev) di cui questa tratta sarebbe parte fondamentale non esiste: da Trieste verso est l'opera è bloccata in tutti i suoi aspetti.

 

5. Finanziariamente è un disastro annunciato: perchè vada in attivo, nella ...tratta dovrebbe passare un treno merci ogni 3 minuti, 24 ore al giorno. Per questo motivo, al momento nessun privato si è impegnato finanziariamente, banche e fondazioni comprese. La tratta è costosissima, ed i soldi non ci sono: è notizia recente che nella finanziaria di questi giorni sono stati tagliati quasi tutti i fondi per le grandi opere. Gli unici soldi su cui si regge l'opera sono i finanziamenti europei.

 

6. Se dovessi elencare tutte le implicazioni legali dell'ex ministro Lunardi ... Dico solo che l'appalto per la costruzione del tunnel di 52Km (7,5 miliardi di euro) è stato vinto da una ditta francese che l'ha subbappaltato alla francese RockSoil, di proprietà della moglie.

 



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. val susa piemonte no tav

permalink | inviato da simonespiga il 27/6/2011 alle 13:50 | Versione per la stampa
sfoglia
gennaio        marzo