.
Annunci online

 
simonespiga 
militanza, comunità, volontariato, ambiente...
<%if foto<>"0" then%>
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Associazionismo - Volontariato - Notizie*****
Fare Verde
Fare Verde Cagliari
Unione Generale del Lavoro
Zeta Zero Alfa
NoReporter
Massimiliano Bonu
Fondazione Julius Evola
Alain De Benoist
Polaris
Novopress
Comunità Popoli
No al Calcio Moderno
I miei Amici Blogger *****
nonsolorossi
Michele Pisano Blog
Enzo Cumpostu
MaraLai
Ceciliaraba
Steppenwolf
Alessandro Serra Blog


LINK DELLA DESTRA SOCIALE
Gianni Alemanno
Destra Sociale
Roberta Angelilli
Area - la rivista
Area - Ass. Cult.
Fondazione Nuova Italia
Identitario
Sardegna Non Conforme
Settembre Nero
Terra di Mezzo - Crotone
Luigi Curci
Militanti Per la Vita
Le Cose da Dire
Frodo Baggins - Un Hobbit Controcorrente
Gianmario non conforme
Oronzo Cilli
Area Sabaudia
Antonio Pasquini
Luca Caremi
Destra Sociale Sabaudia
Carlo Fidanza
Francesco Sallustio Taranto
AltraDestra
Fedalmor
Gianmichele Nonne - Consigliere Comunale An Dorgali (NU)
  cerca

  


  ISCRIVETEVI ALLA
  Newsletter.it - Arretrati




















 

Diario | URLIAMOLO !!! | Appuntamenti | Con simpatia... | Quelli che il Blog... | Parcheggio Via Manzoni | Elezioni Sardegna 2005 | Abolire il 25 Aprile? | Solidarietà al Foro | Referendum 12/13 Giugno | Autodeterminazione dei popoli | Comitato per la scelta del Sindaco di Cagliari | Coordinamento Nazionale MUTUO SOCIALE | Strage di Bologna, vogliamo la verità! | Ascolta la nostra musica | Circoscrizione N°4 | Precariato ...ora basta! | Ultras...discutiamone | Giù le mani dalla Colonia Dux | TITTI LIBERO | Allarme sbarchi in Sardegna | Partito Unico, discutiamone... | No al termovalorizzatore di Ottana (NU) | No al signoraggio ! | Elezioni Politiche 2008 - 13 14 Aprile 2008 | No al Ponte sullo Stretto | Comunali ad Assemini - 15/16 Giugno 2008 | Sardegna - Elezioni Regionali 15/16 Febbraio 2009 | No al Nucleare! | Referendum Regione Sardegna - 5 Ottobre 2008 | Elezioni Europee 6/7 Giugno 2009 | No ai sequestri di persona | Elezioni Regionali 2010 | Elezioni Provinciali in Sardegna - 30/31 Maggio 2010 | Referendum Regionale contro il nucleare in Sardegna | Elezioni Comunali di Cagliari - 15/16 Maggio 2011 | Referendum contro il porcellum | Comitato Sardo Acque Sociali | No al Galsi | Referendum per la Sardegna - 6 Maggio 2012 | No Tav | Referendum per ridurre le indennità dei Parlamentari | Paola Musu Presidente del Consiglio - Elezioni Politiche 24 /25 Febbraio 2013 |
 
Parcheggio Via Manzoni
1visite.

4 dicembre 2009

Spiga (Pdl):Aperto nei giorni scorsi il giardino di Via Manzoni

Nei giorni scorsi è stato aperto il giardino di Via Manzoni nella zona di San Benedetto a Cagliari, molti ricorderanno le vicende collegate al parcheggio e al giardino di Via Manzoni che ha visto contrapposti i cittadini all’Amministrazione Comunale.
“Ringraziamo il Comune di Cagliari per aver aperto il giardino di Via Manzoni, che ci ha visti per quasi un anno in netta contrapposizione con il Comune per via della dimensione del parcheggio multipiano che sarebbe dovuto essere costruito in altezza e che dopo mesi di occupazione dell’area da parte dei residenti e dopo una tragica giornata di scontri con la polizia, l’Amministrazione ha dato retta ai residenti, modificando il progetto”, afferma Simone Spiga, componente del Coordinamento Provinciale del Pdl di Cagliari ed ex Consigliere della Circoscrizione n°4.
“Dopo aver raccolto firme sia per l’apertura del giardino che per quanto riguarda l’intitolazione della Piazza ora chiediamo all’Amministrazione alcune modifiche legate agli orari di apertura e chiusura del giardino”…”infatti in queste settimana i dipendenti del Comune di Cagliari hanno aperto il giardino alle 7.00 del mattino chiudendolo alle 16,30 che troviamo un orario troppo corto per far usufruire dell’area, infatti chiediamo che si posticipi la chiusura almeno fino alle 21,30”, prosegue la nota di Spiga.
“Per concludere non posso dimenticare che da più parti, si chiede che questo giardino venga intitolato a Giorgio Almirante, leader politico e uno di quei politici come Berlinguer e Moro che gli italiani non dimenticano per le sue capacità oratorie, ci auspichiamo che il Comune di Cagliari, valuti con attenzione questa richiesta che è il volere di tanti cittadini cagliaritani”, conclude Simone Spiga.

23 giugno 2008

Spiga (Circoscrizione n°4 Cagliari): L’inaugurazione del parcheggio di Via Manzoni non coincide con l’apertura

Questa mattina si è inaugurata la struttura di Via Manzoni un importante parcheggio multipiano che con i suoi 240 parcheggi circa andrà a tamponare la mancanza di parcheggi in tutta la zona di San Benedetto.

“Qualcuno tra i residenti e i commercianti della zona ha subito pensato alla falsa partenza e forse è proprio così, anche perché dopo l’inaugurazione tutti ci aspettavamo che da oggi sarebbe stato possibile usufruire del parcheggio, ma invece ci vorrà almeno un'altra settimana”, afferma Simone Spiga, Consigliere della Circoscrizione n°4 e tra i promotori del Comitato che ha protestato per chiedere la modifica del progetto originario che prevedeva la creazione del parcheggio verso l’alto e non sotterraneo, come poi è stato fatto.

“Esistono alcuni aspetti non troppo chiari sull’apertura di questo parcheggio, sappiamo che è fondamentale la sua apertura e per questo siamo contenti che oggi sia stato inaugurato, ma vederlo inaugurato ma ancora chiuso non ci rende soddisfatti”, prosegue Simone Spiga.

“Si è detto in più parti che il ritardo dell’apertura del parcheggio è stata colpa dei tempi burocratici che sono serviti per modificare il progetto, per la protesta dei residenti, ma tutti sappiamo che non è così, anzi, la modifica al progetto è durata un mese e non di più, ma visto che oggi non si è ancora aperto, si deve attribuire la colpa ad altri”, incalza Spiga.

“Certo, non vogliamo fare polemiche ancora, ma questo è utile per capire le dinamiche che hanno portato alla creazione di questa struttura sotterranea che non intacca in alcun modo l’assetto architettonico della zona e che dona ai residenti anche un nuovo giardino, che speriamo sia aperto entro un mese, come ci ha promesso l’Amministrazione”…”rimane il fatto che non sarà aperto da oggi il parcheggio e che per fortuna i residenti possessori del Pass B (Via Carducci, Via Cocco Ortu, Piazza Galilei, Via Manzoni, Mercato San Benedetto, Piazza Monti, Piazza Nazzari, Via Pacinotti, Piazza San Rocco e Via Tiziano), potranno parcheggiare gratuitamente nel parcheggio multipiano, giorno e notte”, conclude Simone Spiga.

23 giugno 2008

Cagliari: Domani mattina inaugurazione del parcheggio multipiano di Via Manzoni

Tratto da An-Circoscrizione N°4

Alla presenza del sindaco Emilio Floris e dell’assessore al Traffico Maurizio Onorato domani alle ore 10 sarà inaugurato il nuovo parcheggio realizzato dal Comune tra via Manzoni e via Carducci. Articolato su due piani dopo il ridimensionamento del progetto originario, il nuovo autosilo dispone di 234 posti auto e sarà gestito dal CTM Service.

21 marzo 2006

Il parcheggio non sarà un “mostro d’acciaio” - Unione Sarda 21 Marzo

San Benedetto. Le ultime e definitive modifiche al progetto del multipiano di via Manzoni  sono state oggetto di dibattito nell’ultimo consiglio della Circoscrizione n°4. L’assemblea è stata convocata d’urgenza, su richiesta di 9 consiglieri, per illustrare le modifiche ai cittadini. Cittadini che però hanno disertato la seduta, preferendo riunirsi in contemporanea in un locale privato. L’assenza dei residenti non ha impedito tuttavia ai consiglieri di dibattere l’argomento ed esprimere parere positivo sulla variante (10 voti a favore e 2 astenuti). In base alla delibera n°66 del 27 febbraio scorso, i piani di parcheggio non saranno più 4 ma 3 (due interrati e uno in superficie) e la capienza del parking sarà di 250 posti auto, 150 in meno rispetto ai 400 previsti. Niente “mostro d’acciaio”, dunque. In via Manzoni non sorgerà una struttura imponente e in grado di togliere luce e aria alle abitazioni, bensì un parcheggio a misura di quartiere, in gran parte nascosto nel sottosuolo e sormontato da un giardino pensile e da una piazza fruibile dai residenti. Le modifiche concordate coi residenti alcuni mesi fa, dopo un mare di polemiche e un anno di tensioni, sono state finalmente approvate. “Ancora una volta il sindaco si è comportato in maniera esemplare com’era già accaduto nel caso degli alberi di piazza Giovanni XXIII  – ha commentato Alessandro Sorgia, presidente del distretto di San Benedetto – Floris non è rimasto insensibile alle richieste dei cittadini e si è esposto in prima persona,   promettendo e mantenendo la parola data”.

Così facendo l’amministrazione comunale ha preso due piccioni con una fava: ha accontentato i residenti e ha risparmiato il 20 per cento della spesa prevista. E non importa se al posto del “mostro d’acciaio” su 4 livelli sorgerà una struttura meno capiente. L’importante è che il parcheggio si faccia e che i lavori si concludano presto.

Ora infatti, il problema non è più cosa costruire, ma in quanto tempo. “La mancanza di parcheggio nel quartiere si fa sentire ogni giorno di più – afferma Simone Spiga, presidente della commissione circoscrizionale Lavori Pubblici - e a soffrirne non sono solo i commercianti ma anche e soprattutto i residenti. La ristrutturazione del mercato e i concomitanti lavori sulla rete del gas hanno sottratto all’utenza decine di posteggi, mettendo letteralmente in ginocchio il quartiere. Il multipiano di via Sant’Alenixedda è sempre strapieno e da solo non ce la fa a smaltire la mole di auto in cerca di parcheggio”.

“Siamo soddisfatti dell’impegno dell’ amministrazione comunale – conclude Spiga - ma ora ci attendiamo tempi rapidi per il completamento dei lavori. Il multipiano di via Manzoni serve come il pane”.  

Paolo Loche                       




permalink | inviato da il 21/3/2006 alle 14:9 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

16 gennaio 2006

Cagliari: Multipiano, la variante arena i lavori - Unione Sarda 16 Gennaio 2006

I lavori per la realizzazione del nuovo multipiano nello spiazzo compreso tra via Manzoni e via Carducci sono fermi da oltre un mese: i residenti manifestano preoccupazione mentre la Circoscrizione 4 scrive all'assessorato ai Lavori pubblici per conoscere le cause che hanno determinato la lunga sospensione di ogni attività all'interno del cantiere. le perplessità di an «L'interruzione dei lavori senza alcuna motivazione ufficiale resa nota dal Comune? affermano i consiglieri circoscrizionali di An Franco Masia e Simone Spiga  ha creato nel quartiere un clima di notevole incertezza. La Circoscrizione è stata tenuta all'oscuro delle cause che hanno determinato l'inatteso stop ai lavori, proprio per questo abbiamo deciso di inviare una lettera ufficiale all'Assessorato ai Lavori pubblici, indirizzata nello specifico all'assessore Raffaele Lorrai e al dirigente Mario Mossa». la replica del comuneSpiega e ribatte l'assessore Lorrai: «Si tratta di uno stop previsto e purtroppo inevitabile. Com'è noto il progetto originario del multipiano è stato modificato e di conseguenza, prima di andare avanti coi lavori, è indispensabile che la giunta approvi la variante con apposita delibera. Non so quando il cantiere potrà riaprire, ma mi auguro il prima possibile. Il fatto è che ci sono dei tempi tecnici e burocratici che vanno necessariamente rispettati».

Paolo Loche




permalink | inviato da il 16/1/2006 alle 9:18 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

13 gennaio 2006

Cagliari: Parcheggio Via Manzoni, perchè sono bloccati i lavori?

Oggetto: Interruzione lavori parcheggio multipiano Via Manzoni – Via Carducci

 

Con la presente, le Commissioni L.L.P.P: e Viabilità e Traffico chiedono alle S.S.L.L., dopo numerose segnalazioni da parte dei cittadini residenti delle Vie Manzoni e Carducci, chiarimenti in merito alle cause che hanno determinato l’interruzione dei lavori per la realizzazione del parcheggio multipiano.

Per la Commissione L.L.P.P.
il Presidente Simone Spiga


Per la Commissione Viabilità e Traffico
il Vice Presidente Franco Masia



Questa è la lettera inviata questa mattina all'Assessore Lorrai e al Dirigente dello stesso Assessorato.

Attendiamo risposta.




permalink | inviato da il 13/1/2006 alle 17:53 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa

14 ottobre 2005

Via Manzoni: Dopo le polemiche è vittoria…

Finalmente Vittoria, credo sia il modo migliore per presentare il grande risultato che il Comitato di Via Manzoni ha ottenuto nella giornata di oggi”, afferma Simone Spiga, Consigliere di Alleanza Nazionale nella Circoscrizione di S. Benedetto.

Oggi dopo una lunga trattativa il Sindaco Floris ha accolto le proposte del Comitato e il parcheggio multipiano sarà fatto come i cittadini da oltre sette mesi chiedevano”, prosegue la nota.

Quello che più mi dispiace e aver visto il mio partito totalmente defilato, senza un minimo di orgoglio e senza spina dorsale, ma oggi la vittoria è di tutti i cittadini e di chi come me ha sostenuto le loro rivendicazioni dal primo momento”…”anche il Sindaco Floris si è dimostrato finalmente sensibile alle istanze dei cittadini e forse con un po’ di ritardo ha riscontrato che non tutti quelli che scendono in piazza per contestare decisioni sono terroristi e provocatori”, conclude Simone Spiga.




permalink | inviato da il 14/10/2005 alle 17:58 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa

14 ottobre 2005

A difesa di un appalto!!!!!



Come vedete il signore con quello'oggetto in mano, (chiamatelo manganello), si trova nel posto a difesa di un appalto...




permalink | inviato da il 14/10/2005 alle 12:3 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

14 ottobre 2005

Azione Giovani e il Multipiano di Via Manzoni

Considerati i gravissimi fatti accaduti nella giornata di Mercoledì 12 Ottobre in Piazza Manzoni intendo esprimere ancora una volta la denuncia per le gravi violenze delle Forze di Polizia nei confronti di manifestanti inermi.

Leggendo questa mattina alcune dichiarazioni del Commissario Provinciale di Azione Giovani, Salvatore Deidda, ho riscontrato un errore di battitura nel comunicato, infatti -indecoroso attacco alle forze dell’ordine- dovrebbe essere trasformato in – indecoroso attacco delle forze dell’ordine – nei confronti di anziani e esponenti politici di tutti gli schieramenti”, afferma in una nota Simone Spiga, Dirigente Nazionale di Azione Giovani, organizzazione giovanile di Alleanza Nazionale.

Fatto ancora più grave è il tentativo da parte della Questura di sminuire il fatto, con un comunicato che non rappresenta in alcun modo la verità e che è solo l’esempio più chiaro di voler nascondere errori da parte dei responsabili dell’ordine pubblico in quel momento nel piazzale”, prosegue la nota di Spiga.

Naturalmente i fatti, le foto, gli articoli di giornale testimoniano ben altro e nelle prossime ore un Parlamentare di Alleanza Nazionale presenterà al Ministro Pisanu un interrogazione urgente sulla vicenda”, incalza Spiga.

Questa lotta non è altro che il tentativo di risolvere nel miglior modo possibile, attraverso il dialogo con il Sindaco Floris,  una vicenda che vede i cittadini di Via Carducci e Via Manzoni impegnati, dal mese di Gennaio, nel garantire i propri diritti e credo che Alleanza Nazionale per intera sarebbe dovuto essere al loro fianco, ma questa è un'altra storia...”, conclude Simone Spiga.




permalink | inviato da il 14/10/2005 alle 10:29 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa

13 ottobre 2005

Menzogne e Violenza....qualcuno dovrà spiegarci......

Pubblico un simpaticissimo comunicato stampa ufficiale della Questura di Cagliari sui gravissimi fatti di ieri mattina in Via Manzoni...
______________________________________________________
“Gli agenti della Polizia di Stato intervenuti in via Manzoni, su richiesta dell’Amministrazione Comunale di Cagliari, non hanno effettuato nessuna carica. Non vi sono stati feriti e nessuno dei manifestanti è stato toccato. Chi si frapponeva fisicamente agli operai incaricati dei lavori è stato prima invitato e poi accompagnato all’uscita”. Questa la versione della Questura di Cagliari su quanto avvenuto in mattinata. La Polizia di Stato ha escluso che durante l’intervento degli agenti siano stati spintonati manifestanti e vi siano stati comportamenti come quelli denunciati in alcune interrogazioni e dichiarazioni di esponenti politici.________________________________________________

Vergogna!!!! 




permalink | inviato da il 13/10/2005 alle 12:59 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa

12 ottobre 2005

MULTIPIANO CAGLIARI: SINDACO SOSPENDE LAVORI FINO A VENERDI'

Cagliari, 12 ott. - Il sindaco di Cagliari Emilio Floris ha accolto le richieste del comitato di quartiere che protesta contro la realizzazione del parcheggio multipiano tra via Manzoni e via Carducci e ha sospeso la realizzazione della recinzione fino a venerdi' mattina quando incontrera' una delegazione composta da quattro rappresentanti dei cittadini. E' l'esito di una lunga ed estenuante trattativa avvenuta nell'area dove dovrebbe sorgere la struttura tra il primo cittadino e i rappresentanti del comitato di quartiere. Il sindaco e' giunto verso le 13.45 nel piazzale, teatro dei disordini di questa mattina, e si e' assunto la responsabilita' dell'intervento della polizia. Ha subito ribadito che ieri - come invece sostenevano alcuni componenti del comitato - non aveva preso alcun impegno per far slittare i lavori. Floris ha anche spiegato che il responsabile del procedimento, ing. Mario Mossa, aveva avuto disposizione di stare attento ai problemi relativi alla realizzazione della struttura. Ha poi spiegato che il progetto andra' avanti con tutte le possibili varianti e ha promesso che l'altezza del parcheggio multipiano sara ridotta al minimo possibile. "La mia volonta' politica - ha sottolineato Floris - e' di essere conseguente a quello che sara' possibile fare, ma al momento non sappiamo, per esempio, se qui sotto ci siano delle tombe romane". Il sindaco di Cagliari ha poi ribadito che la recinzione e' propedeutica alle verifiche per stabilire come verra' strutturato il parcheggio multipiano. Floris ha inoltre ricordato che e' stato stabilito che un rappresentante dei residenti possa sempre e in ogni momento verificare l'andamento dei lavori.




permalink | inviato da il 12/10/2005 alle 15:3 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa

6 ottobre 2005

ecco 150 parcheggi per gli "orfani" di Via Manzoni

“Grazie al constante impegno di Alleanza Nazionale e grazie al lavoro dei Consiglieri Circoscrizionali, Simone Spiga e Franco Masia, nei giorni scorsi è stato siglato un accordo tra l’Amministrazione Comunale di Cagliari e la società che gestisce i parcheggi in Via S. Alenixedda per garantire 150 posti auto gratuiti ai residenti di Via Manzoni, Via Carducci e Via Leopardi durante i lavori di costruzione del parcheggio multipiano di Piazza Manzoni”, affermano nella nota i Consiglieri di An nella Circoscrizione di S. Benedetto.

“Questa vittoria è la vittoria di tutti i cittadini dell’area interessata ai lavori per la costruzione del parcheggio, infatti l’idea proposta da An ha avuto il sostegno di tanti cittadini e oggi il Sindaco di Cagliari ha voluto sostenere quest’accordo per alleviare i problemi di parcheggio che ci saranno a breve con l’apertura del cantiere per il multipiano“…”Tutti i residenti interessati potranno recarsi presso l’Assessorato al Traffico e chiedere un pass gratuito per l’accesso al parcheggio di Via S. Alenixedda”, conclude la nota di Alleanza Nazionale.

 

Simone Spiga

Franco Masia

Paolo Midiri

Alessandro Onnis

 

Per informazioni:  an-circoscrizione4@libero.it




permalink | inviato da il 6/10/2005 alle 16:41 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (8) | Versione per la stampa

21 settembre 2005

Proseguono le discussioni sul Multipiano di Via Manzoni

Il Consiglio della circoscrizione n°4 di San Benedetto torna ad occuparsi della spinosa questione del parcheggio multipiano che dovrà sorgere tra via Manzoni e via Carducci. La seduta, in programma per martedì 20 settembre, alle 11,45, nella sede di via Lione, è stata promossa dall’ufficio di presidenza, diretto da Alessandro Sorgia (FI), al termine della consueta conferenza dei capigruppo. L’assemblea sul parking (aperta come sempre alla partecipazione dei cittadini) avrà come unico obiettivo quello di fare chiarezza, una volta per tutte, sulla data d’inizio dei lavori, sui tempi di realizzazione dell’opera e soprattutto sulle eventuali modifiche apportate o meno al progetto originario del multipiano.

L’assemblea sul discusso parcheggio è stata fortemente voluta dal gruppo della Margherita che da diversi mesi preme per ottenere un ordine del giorno specifico sull’argomento. “Ci siamo riuniti già tante volte- spiega il consigliere Valentina Sanna (Margherita)- senza però ottenere risultati concreti. La Circoscrizione deve prendere una posizione chiara e ferma sulla questione: a favore o contro il multipiano. In modo tale da far capire ai cittadini che ci hanno eletto da che parte stiamo. Nel Consiglio di oggi chiederò che la Circoscrizione voti un documento in cui esprima in modo inequivocabile il proprio parere sul parcheggio. La posizione della Margherita è: sì al multipiano ma non in superficie. Riteniamo che il  Comune debba rispettare ciò che è stato dichiarato nelle osservazioni al piano urbanistico del 2003, dove si parlava esclusivamente di un’area di sosta interrata”. Nel frattempo la commissione Lavori Pubblici della circoscrizione, presieduta da Simone Spiga (AN),ha scritto al Comune per ottenere tutte le informazioni necessarie. “E’ opportuno fare il punto della situazione- spiega Spiga- perché sul multipiano c’è ancora troppa confusione, a cominciare dalla data d’inizio dei lavori che è avvolta nel mistero. Chiederò inoltre al Consiglio di attivarsi per fare in modo che i residenti di via Manzoni e dintorni possano parcheggiare gratuitamente nel nuovo parking di Sant’Alenixedda durante i lavori”. Lo scopo è quello di limitare al massimo i disagi che i cittadini residenti (e non solo) dovranno inevitabilmente sopportare per almeno due anni. 

Tratto da L'Unione Sarda di Paolo Loche




permalink | inviato da il 21/9/2005 alle 11:52 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

5 settembre 2005

"Via al multipiano? e noi vogliamo il pass" - tratto da L'Unione Sarda

San Benedetto. A pochi giorni dall’apertura del cantiere per la realizzazione del multipiano di via Manzoni, prevista per fine settembre a detta dell’assessore ai lavori pubblici Raffaele Lorrai, la Circoscrizione di San Benedetto si mobilita per tentare di limitare al massimo i disagi per i residenti. Tra le tante proposte avanzate dai consiglieri durante l’ultima seduta del consiglio circoscrizionale spicca quella del presidente della commissione lavori pubblici Simone Spiga, che propone il parcheggio gratuito per tutti i cittadini che risiedono in via Manzoni e in via Carducci.

“I lavori per la realizzazione del multipiano dureranno all’incirca 2 anni- spiega il giovane consigliere di Alleanza Nazionale- e i residenti andranno incontro inevitabilmente a notevoli difficoltà di parcheggio. Propongo pertanto che i suddetti cittadini siano omaggiati dall’amministrazione comunale di un pass per parcheggiare gratuitamente. Una soluzione valida potrebbe essere l’abbonamento gratuito al nuovo multipiano di via Sant’Alenixedda per tutti i cittadini che risiedono in via Manzoni e in via Carducci”.

La Circoscrizione n° 4, presieduta da Alessandro Sorgia (Forza Italia), ha affrontato anche la questione dei parcheggi a pagamento sottolineando l’imbarazzo di tanti cittadini dovuto alla presenza, nella nostra città, di due diversi gestori delle aree di sosta a tempo: Apcoa e Ctm. Il problema è reale e riguarda tanti cagliaritani costretti a subire multe salate per aver sbagliato il tipo di tagliando da utilizzare- spiegano i consiglieri Simone Spiga e Franco Secci- Sui parcheggi a pagamento c’è troppa confusione e sarebbe necessario un tagliando unico che consenta il parcheggio dappertutto e con uguale tariffa. Le aree di sosta col biglietto da grattare (Ctm) devono essere facilmente distinguibili da quelle con la macchinetta elettronica (Apcoa). Per evitare che i cittadini restino vittime di spiacevoli inconvenienti (cosa che si verifica ormai di continuo), chiediamo che i due gestori utilizzino grandi cartelli ad hoc e traccino i loro parcheggi con righe di diverso colore”. 

                                              Paolo Loche

 




permalink | inviato da il 5/9/2005 alle 17:50 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa

24 marzo 2005


«Il progetto del multipiano sarà in parte modificato ma i cittadini dovranno astenersi dal rivolgersi al Tar. Facendo ricorso mi costringono solo a far rispettare il progetto che non vogliono». Il sindaco Emilio Floris incontrando, ieri mattina, una mini delegazione di cittadini che risiedono nel quartiere di San Benedetto è stato chiaro. Ed ha annunciato che il progetto sarà parzialmente rivisto in base alle esigenze di tutti. L'unico ostacolo alle modifiche è rappresentato da un ricorso notificato al Tar (ma non ancora depositato) dall'avvocato Tiziana Meloni, legale del comitato di residenti. Gli abitanti di via Manzoni e via Carducci hanno convinto dunque il sindaco a cambiare il progetto ma rischiano ora di darsi la zappa sui piedi a causa del ricorso al Tar appena avviato. I cittadini hanno quindici giorni di tempo per decidere se depositare o meno l'atto, trascorsi i quali la notifica decade. Dopo alcune settimane di attesa, ieri mattina il sindaco ha finalmente concesso udienza ai cittadini di via Manzoni e via Carducci. L'incontro si è svolto in Municipio ed ha coinvolto una ristretta cerchia di persone: quattro residenti, accompagnati dal legale Tiziana Meloni, e alcuni esponenti del parlamentino di San Benedetto, quali Alessandro Sorgia (FI), presidente della Circoscrizione, Simone Spiga (AN), presidente della commissione lavori pubblici, i consiglieri Franco Masia (AN) e Riccardo Guicciardi (Riformatori Sardi). Il sindaco, disponibile e aperto al dialogo, ha iniziato ad esporre il suo punto di vista ed ha ascoltato con attenzione le richieste dei residenti. Il clima sereno si è però dissolto quasi subito, quando a prendere la parola è stata Tiziana Meloni. L'avvocatessa, molto tesa, ha chiesto l'allontanamento della stampa facendo sì che la riunione continuasse a porte chiuse. Alla fine del vertice, bocche cucite da parte di tutti ad eccezione del sindaco. «Il parcheggio serve e si farà- afferma Emilio Floris- perché le macchine devono sparire dalle nostre strade che sono sempre intasate. Sono disponibile a modificare una parte del progetto dopo aver sentito le ragioni degli uni e degli altri ma col ricorso al Tar ho le mani legate. Se l'atto sarà depositato, il tribunale amministrativo dovrà pronunciarsi sul progetto contestato, quello relativo al megaparcheggio. E nel caso in cui tutto dovesse risultare a posto, cosa della quale sono certissimo, nessuno potrà più impedire la realizzazione dell'opera. E anch'io avrò le mani legate nel senso che se vinco il ricorso dovrò fare per forza quel parcheggio, senza modifiche». Delle eventuali varianti Floris dice però poco. L'unica certezza è che saranno salvaguardati i passaggi da una via all'altra e che sarà data luce al chiostro del palazzo sito al civico 10 di via Manzoni.

Tratto da L'Unione Sarda - Paolo Loche




permalink | inviato da il 24/3/2005 alle 11:21 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

27 febbraio 2005

Parcheggio, il sindaco pronto alle modifiche

«Mi impegno ad incontrare i residenti di via Manzoni e di via Carducci per parlare del multipiano e soprattutto per trovare, insieme a loro, una soluzione soddisfacente per tutti». Dopo un lungo silenzio il sindaco Emilio Floris scende in campo per esprimere il suo pensiero sul discusso megaparcheggio. Il primo cittadino intende incontrare i diretti interessati ma non i comitati spontanei «che intendono solo cavalcare la protesta per fini politici». Il sindaco non parla per ora di modifiche del progetto o di varianti ma si dice orientato a valutare, in accordo con gli assessorati competenti, possibili soluzioni mediate che soddisfino le esigenze dei cittadini e dei commercianti. «Non escludo- afferma il sindaco- un intervento di riduzione del numero dei parcheggi previsti, finalizzato a dare più luce e aria al chiostro interno di via Manzoni. Ma sono cose che valuteremo più avanti insieme ai tecnici e solo dopo un vertice con i residenti». Intanto c'è stato il primo incontro tra gli esponenti dei due comitati contrapposti, che riuniscono rispettivamente gli abitanti di via Manzoni e dintorni e gli operatori del mercato di San Benedetto. Sul finire della mattinata Massimo Demuro, uno dei promotori della protesta ha deciso di recarsi al mercato per fumare il calumè della pace insieme a Tore Saba, presidente del Comitato degli operatori del mercato, da sempre favorevole al maxiparcheggio. L'incontro chiarificatore, estremamente civile e cordiale, ha evidenziato che in realtà le posizioni dei due comitati non sono poi così distanti. «Noi non siamo contrari al parcheggio in assoluto- spiega Massimo Demuro- e siamo d'accordo con i commercianti sull'innegabile utilità del parcheggio. Chiediamo soltanto che sia rispettato il primo progetto, quello decantato dal sindaco in campagna elettorale che prevede un piano interrato, uno in superficie e uno in quota, per un'altezza massima di 2,5 metri». Anche Tore Saba si è detto in astratto favorevole ad una soluzione del genere «ma ufficialmente sono costretto a tifare per il progetto già appaltato (a 4 piani esterni) perché temo che se ci saranno modifiche bisognerà attendere altri anni. E a noi quel parcheggio serve subito». Sul caso si è espresso ieri anche Franco Masia, capogruppo di Alleanza Nazionale in circoscrizione: «Tempo fa abbiamo incontrato il sindaco, il quale già allora espresse un orientamento ben preciso, finalizzato a tenere in considerazione le esigenze dei residenti. Siamo convinti che sia necessaria una soluzione mediata».

Tratto da L'Unione Sarda -        Paolo Loche




permalink | inviato da il 27/2/2005 alle 12:21 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

24 febbraio 2005

Parcheggio via Manzoni La Circoscrizione chiede gli atti al Comune

Via Manzoni: la Circoscrizione chiede gli atti al Comune. La commissione Lavori Pubblici del parlamentino di San Benedetto ha richiesto ieri sera, al Comune di poter acquisire tutto il carteggio relativo al multipiano e ha sollecitato inoltre la convocazione urgente di un Consiglio circoscrizionale specifico sull'argomento per esprimere un parere formale sul discusso progetto che l'Amministrazione intende realizzare. La commissione, presieduta da Simone Spiga e composta dai consiglieri Gianni Chiappe, Luca Olla, Valentina Sanna e Roberta Scardigli, si è insediata il 21 febbraio scorso, e come primo passo ufficiale ha richiesto entro il 25 marzo (a meno che non si presenti l'urgenza di anticipare la discussione) la convocazione di un consiglio speciale sul megaparcheggio. La vicenda del multipiano che dovrebbe sorgere tra via Manzoni e via Carducci continua a tenere banco nel dibattito politico e soprattutto a far discutere nel quartiere dove il problema è fortemente sentito. Gli abitanti della zona sono divisi tra favorevoli e contrari. Difficile trovare unità di intenti per un parcheggio che da una parte colpirebbe i residenti con un'impatto ambientale ingombrante e dall'altra, però, darebbe spazi fondamentali per il traffico commerciale.




permalink | inviato da il 24/2/2005 alle 9:44 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

20 febbraio 2005

Sit-in per quattrocento contro il multipiano

C'era anche un parlamentare dei Verdi, ieri mattina nel parcheggio di via Manzoni, a sostenere le ragioni dei manifestanti contro il multipiano. Marco Lion, della commissione Ambiente della Camera, in Sardegna per discutere con i vertici regionali del partito sul decreto salvacoste, ha voluto portare la sua solidarietà ai residenti, annunciando che «la prossima settimana verrà presentata a Montecitorio un'interrogazione urgente, perché a Cagliari i problemi di speculazione edilizia stanno raggiungendo livelli di guardia». Lotta senza quartiere contro il multipiano: ecco lo slogan accompagnato da striscioni che 400 persone, la maggior parte residenti nei palazzi vicini, hanno scandito nel sit-in. Destra e sinistra si sono trovati dalla stessa parte nel rifiutare il progetto del Comune. I Democratici di sinistra della sezione Berlinguer di via Leopardi insistono per un parcheggio su due livelli interrati, con una zona verde soprastante. Dello stesso tenore la proposta del gruppo consiliare di An della circoscrizione di San Benedetto: piano interrato, piano terra e un primo piano, per un totale di 242 posti auto, con una struttura in sintonia con l'architettura dei palazzi. Simone Spiga, componente del vertice regionale del partito, va giù duro contro il sindaco, accusato «di aver cambiato le carte in tavola dopo che in campagna elettorale le promesse erano state ben diverse. Abbiamo recuperato un manifesto del 2001 in cui c'è un bel grafico sul progetto del multipiano: si vede una struttura con un solo piano sopraelevato e tanto verde intorno. Allora chiediamo a Emilio Floris di mantenere il patto con le decine di migliaia di elettori che l'hanno votato, e quindi di sospendere immediatamente la gara d'appalto». Intanto le firme del Comitato sono arrivate a tremila. Nei prossimi giorni saranno inviate in via Roma. «Questa zona», si sfoga Antonio Corona, residente in una palazzina di via Carducci, «è completamente priva di spazi verdi, e nonostante questo si continuano a costruire parcheggi su parcheggi, come se l'unico problema della città fosse il traffico. A parte questo, è possibile notare tutti i giorni che gli altri multipiano della zona rimangono semivuoti: che senso ha aggiungerne un altro?». Tra i più incattiviti, i proprietari degli appartamenti che dovrebbero vivere a contatto di pochi centimetri con la nuova struttura. «Molti di noi hanno le camere da letto che si affacciano sulla piazza, non è possibile aprire le finestre e trovarsi i gas di scarico delle auto che ti penetrano in casa. E le norme in vigore sugli inquinamenti acustici e atmosferici, perché non vengono applicate?».

Tratto da L'Unione Sarda - Mauro Caproni




permalink | inviato da il 20/2/2005 alle 11:0 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa

19 febbraio 2005

Qualcuno ci prende per il culo...Sarà forse il Sindaco Floris?

Prosegue il duro scontro tra l'amministrazione comunale di Caglari, con in testa il Sindaco Emilio Floris e il Comitato Spontaneo di Via Manzoni, che anche oggi è sceso in piazza per contestare il progetto del multipiano di 12 metri, raccolgiendo oltre 1000 firme. Durante la mattinata è emersa una novità di notevole importanza, infatti è stato trovato il volantino propagandistico del Sindaco Floris, distribuito nella zona durante la campagna elettorale dello scorso 2001.

Vedendo il volantino scopriamo che il progetto del Sindaco era di un parcheggio di 4 piani di cui due interrati e due all'aperto per un altezza di massimo 2,50.

QUALCUNO CI PRENDE PER IL CULO...SARA' IL SINDACO FLORIS?

 




permalink | inviato da il 19/2/2005 alle 23:16 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa

18 febbraio 2005

Comitato Spontaneo di Via Manzoni - Conferenza Stampa - sabato 19

Il Comitato Spontaneo di Via Manzoni ha convocato nella giornata di Sabato 19 Febbraio alle ore 11.30 presso il Piazzale Manzoni, una conferenza stampa in cui verrà presentato il progetto che l'Amministrazione Comunale intende realizzare in quell'area. Verrà inoltre presentato un documento di notevole importanza legato al progetto per la realizzazione del multipiano. Alla conferenza stampa saranno presenti rappresentanti di tutti i partiti della Circoscrizione n°4, i rappresentanti di associazioni e di moviemnti spontanei.




permalink | inviato da il 18/2/2005 alle 22:59 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
sfoglia
giugno