Blog: http://simonespiga.ilcannocchiale.it

Truzzu e Sorgia se sono così convinti che le Circoscrizioni non servano a nulla, perchè non si dimettono?

In relazione alle dichiarazioni espresse dai Presidenti delleCircoscrizioni n°4, Alesssandro Sorgia e n°5 Paolo Truzzu ci si trova nellanecessità di rimarcare alcuni importanti concetti che sono alla base delrapporto tra Amministrazione Comunale e cittadini, anche perché lapartecipazione parte dal basso e le Circoscrizioni hanno queste funzioni.

“Leggendo questa mattina le pagine di uno dei quotidiani sardi misono imbattuto in una pagina dedicata alle Circoscrizioni di Cagliari e allaloro chiusura e leggendo alcune dichiarazioni dei Presidenti delleCircoscrizioni n°4 e 5 mi è sorto un dubbio, come mai cinque anni fa, quandosono stati imposti come candidati Presidenti di Circoscrizione non hanno dettoai cittadini che le Circoscrizioni non servivano a nulla e invece lo diconosolo ora, senza però motivare la loro totale assenza nella progettualitàpolitica del Comune di Cagliari?”, afferma polemicamente Simone Spiga, exConsigliere della Circoscrizione n°4 ed ex componente del CoordinamentoProvinciale del Pdl oggi aderente a Futuro e Libertà.

“L’incapacità politica è alla base del discorso di Sorgia eTruzzu, nessun progetto, nessuna proposta a medio e lungo termine per le zoneda loro amministrate, se non un po’ di “drogata” clientela basata sullepromesse e su poco altro”…”la verità è che le Circoscrizioni hanno sempre avutola funzione di essere da una parte la scuola politica per tanti giovanimilitanti di partito e dall’altra l’unico strumento per dare risposte aicittadini e per affrontare insieme le problematiche dei territori”, incalzaSpiga.

“Esempi ne abbiamo tanti, ma ne voglio ricordare solo alcuni, ilprimo è stata la grande mobilitazione dei cittadini in Via Manzoni, quandograzie alla sinergia tra alcuni Consiglieri di Circoscrizione e i cittadini siè ottenuta la modifica totale del progetto del parcheggio multipiano, ma anchel’apertura temporanea del parcheggio vicino al Mercato di San Benedetto nell’areaex Cao, infine per spostarci sulla Circoscrizione n°5 le grandi manifestazionidi pulizia delle spiagge promossa da Fare Verde e da altre AssociazioniAmbientaliste”…”ma se nei primi due casi Sorgia non ricorda i risultati dellacollaborazione tra Consiglieri circoscrizionali e cittadini perché sosteneva l’Amministrazionecontro i cittadini, per quanto riguarda la pulizia della spiaggia, Truzzu nonha mai contattato le Associazioni Ambientaliste per promuovere insieme azionidi recupero”, denuncia Spiga.

“Non voglio essere cattivo, ma credo che la negligenza di questiPresidenti non possa e non debba ricadere su tutti i cittadini delle zoneamministrate da loro, pertanto se vogliono fare qualcosa di sensato, al postodi chiedere la chiusura delle Circoscrizioni, dovrebbero immediatamenterassegnare le dimissioni e lasciare spazio a chi, anche senza gettone dipresenza, voglia dare un contributo fattivo alla soluzione dei problemi deicittadini”, conclude Simone Spiga.

Pubblicato il 8/1/2011 alle 11.48 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web