Blog: http://simonespiga.ilcannocchiale.it

Spiga (Fli): Smontate subito la legnaia all'Anfiteatro

 

Nelle pagine di uno dei principali quotidiani cagliaritani è apparsa oggi un intervista dell’Ex Soprintendente del Teatro Lirico di Cagliari, Mauro Meli in merito alla situazione dell’Anfiteatro di Cagliari.
“Nell’intervista Meli afferma che sarebbe un errore smontare la legnaia dall’Anfiteatro, lui stesso fu uno dei promotori di questo scempio insieme all’allora Sindaco di Cagliari, Mariano Delogu”, afferma Simone Spiga, Dirigente Regionale di Futuro e Libertà.
“Partiamo dal fatto che fu un grave errore costruire quella struttura in legno ed è anche vero che Cagliari ha necessità di uno spazio attrezzato per i grandi eventi musicali”…”Pertanto sarebbe opportuno smontare la legnaia, mettere l’Università di Cagliari in condizione di verificare lo stato dello splendido Anfiteatro e smetterla di strumentalizzare politicamente il futuro dello spazio”, incalza Spiga.
“Sentir parlare Meli di Anfiteatro, quando dovrebbe ancora raccontarci come portò il Teatro Lirico ad un debito di oltre 23 milioni di Euro, ci sembra ridicolo, non vorremmo che ci fosse una strategia di riportarlo a Cagliari come Soprintendente”…”tutti sappiamo dei contratti gonfiati, dei cachet pagati doppi, per non parlare delle modalità che portarono all’elezione di Meli alla Sovrintendenza, con un grave vizio di forma e poi come dimenticare una nota ufficiale del Ministero della Attività Culturali che indicava la gestione Meli come troppo onerosa e con la realizzazione di alcune opere che non trovavano confronto nel panorama delle fondazioni liriche italiane e per finire rilievi sostanziali da parte della Corte dei Conti per i bilanci del 1999 e del 2000”, conclude Spiga.

Pubblicato il 15/4/2011 alle 13.20 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web