Blog: http://simonespiga.ilcannocchiale.it

La mia storia del Teatro Lirico di Cagliari

Come non condividere l'analisi di Biolchini?


http://vitobiolchini.wordpress.com/2011/06/30/il-teatro-lirico-di-cagliari-ha-debiti-per-29-milioni-di-euro-volete-i-nomi-dei-responsabili-mauro-meli-mariano-delogu-ed-emilio-floris/#comment-10544

 

MA PROVIAMO A RACCONTARE UN Pò LA STORIA...

 

Era il 12 Agosto 2003 quando nelle pagine dei due principali quotidiani sardi usciva un articolo in cui denunciavo la nomina di Meli come “abusiva” per la mancanza di chiarezza nella conferma di Mauro Meli come Soprintendente del Teatro Lirico di Cagliari, attaccando duramente chi sia nel Centro Destra, in primis Mariano Delogu e chi nel Centro Sinistra sostenne la sua nomina come unica soluzione per ridare slancio al Teatro di Cagliari.

Il silenzio fu rotto da una parte del Gruppo Consiliare di An che volle sostenere le mie denuncie sulla gestione fallimentare del Teatro Lirico, ma Sindacati, Opposizione in Comune e Opposizione in Regione stettero zitti.

Arrivò a Cagliari, l'On. Rositani che in mia presenza, davanti ai giornalisti, affermò che la gestione Meli era di tipo "mafiosa" e in quell'occasione presentammo documenti della Corte dei Conti, del Ministero e alcuni cachet gonfiati che portarono al tracollo del Lirico.

Un buco di oltre 24 miliardi di lire, con cachet gonfiati a dismisura, fra tutti quello di Sting pagato tre volte di più di quello che era il suo costo reale.

Passarono i mesi e la Procura aprì un inchiesta, di cui oggi non si parla più, ma nel Novembre 2008, quando voci insistenti preannunciavano un ritorno di Meli a Cagliari, fui solo io ad oppormi duramente a questa ipotesi. Articoli dei principali giornali sardi osannavano questa ipotesi e solo il sottoscritto cerco di raccontare il disastro in atto, ma la risposta fu dello stesso meli che preannunciò una querela nei mie confronti.

Alleanza Nazionale, il mio Partito, ma anch quello di Mariano Delogu, chiese la mia espulsione, il commissariamento, ma la mia posizione non cambiò mai e non cambierà oggi.

Adesso pensiamo al futuro del Lirico, partendo dalle ottime maestranze presenti e da un grande lavoro fatto in tanti anni di gestioni fallimentari.

 

 

Per verificare quanto dico, linko alcuni miei comunicati pubblicati nel mio Blog e che chiunque può trovare nei principali motori di ricerca

 

http://simonespiga.ilcannocchiale.it/?TAG=mauro%20meli

Pubblicato il 1/7/2011 alle 11.30 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web