Blog: http://simonespiga.ilcannocchiale.it

Iniziativa taglia-stipendio-parlamentari

Iniziativa taglia-stipendio-parlamentari. 
Lo scorso 19 aprile alle ore 10:30 Unione Popolare ha depositato un quesito presso la Corte di Cassazione. E' una richiesta di referendum relativa all'abrograzione dell'art.2 della legge 31 ottobre 1965 nr. 1261 concernente la determinazione dell'indennità spettante ai membri del Parrlamento Italiano. Il suddetto art. 2 parla di "diaria a titolo di rimborso delle spese di soggiorno a Roma. Gli Uffici di Presidenza delle due Camere ne determinano l'ammontare sulla base di 15 giorni di presenza per ogni mese". Si tratta di una richiesta che, certamente, mira a spazzar via solo una parte dei privilegi e  che quindi non risolve appieno il grosso problema dei compensi concessi ai Parlamentari. Ma è tutto ciò che la legislazione italiana concede in merito all'art. di cui sopra. Per  metterne in discussione l'efficacia con una consultazione popolare e, quindi, poterne  chiedere l'abrogazione attraverso la sottoscrizione dei cittadini, esasperati da questa situazione di forte sperequazione sociale. L'iniziativa vuole sensibilizzare la casta su questo problema che, nel Paese, sta scatenando continue proteste. In una situazione di grave disagio economico ogni fascia sociale chiede, con insistenza, che siano proprio i politici a dare, finalmente un positivo esempio, diminuendo i loro compensi.  Anche la Sardegna è pronta a raccogliere le firme e invito tutte le persone interessate a contattarmi al 3382907440 o all'indirizzo email simonespiga@gmail.com


Simone Spiga

Pubblicato il 14/5/2012 alle 20.40 nella rubrica Referendum per ridurre le indennità dei Parlamentari.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web