Blog: http://simonespiga.ilcannocchiale.it

Questa mattina giunge al Comitato "Sardegna contro la casta" una nuova importante adesione alla campagna referendaria contro gli stipendi d'oro dei parlamentari.

"Proseguono le adesioni e dopo le adesioni di Graziano Milia (Dirigente Nazionale del Pd), Gianfranco Scalas, (Presidente di Fortza Paris),  Pierluigi Mannino, (Consigliere Comunale di Cagliari), oggi è la volta del Circolo di Sel di Assemini", affermano nella nota Simone Spiga e Gianluca Medas, promotori del Comitato Referendario.
"Domani mattina dalle ore 09.30 presso la Via Sicilia ad Assemini si svolgerà il primo banchetto promosso da Sinistre Ecologia e Libertà e per questo invitiamo la cittadinanza a recarsi presso il Mercato per firmare il Referendum per la riduzione delle indennità dei parlamentari", prosegue Spiga.
"Il circolo SEL di Assemini ha deciso di aderire alla campagna referendaria nazionale per la cancellazione della diaria dei parlamentari perchè in questo momento di grave crisi economica del nostro paese non si possono chiedere sacrifici solo ai cittadini, mentre le istituzioni non fanno niente di concreto per dare un segnale di sobrietà. Riteniamo quindi che questa iniziativa sia importante anche per spingere le istituzioni ad aprire gli occhi sul forte disagio presente nel paese verso situazioni di privilegio divenute ormai insopportabili. Il referendum punta con l'abolizione della diaria a riportare gli stipendi dei parlamentari italiani nella media di quelli europei e quindi lo condividiamo in pieno", afferma Enrico Salis, del Coordinamento del Circolo di Sel.
Per tutti l'appuntamento ad Assemini è Venerdì 1 Giugno dalle 09.30 in Via Sicilia

Pubblicato il 31/5/2012 alle 12.33 nella rubrica Referendum per ridurre le indennità dei Parlamentari.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web